non lasciate che si spenga

 

13/03/03
La vera origine della bandiera della Pace??

Da quando ci siamo impegnati nella diffusione delle Bandiere della Pace dai balconi spesso ci viene chiesto quale sia l'origine di quella Bandiera. Abbiamo sempre risposto che quel vessillo venne portato in Italia nel 1961 da Aldo Capitini (fondatore del Movimento Nonviolento) che la usò per "aprire" la prima Marcia per la Pace Perugia-Assisi, e questa è l'unica verità che abbiamo. Ultimamente leggiamo sui giornali e/o ci scrivono in molti per darci varie versioni dell'origine del Vessillo della Pace. Un amico cattolico ci segnala che la sua origine risale al racconto biblico dell'Arca di Noè e che quindi è un simbolo cristiano a tutti gli effetti. Un amico peruviano ci scrive spiegandoci che la bandiera arcobaleno è il simbolo della città di Cuzco, capitale dell'impero Incas. Fu scelta, dall'imperatore del tempo, perché in quella vallata ogni volta che pioveva si formavano degli arcobaleni brillantissimi.Un amico francese ci dice che quel vessillo è il simbolo del movimento delle cooperative francesi creato intorno al 1920. Dall'america apprendiamo che la bandiera arcobaleno è stata inventata e usata a cominciare dalla metà del 1950 come simbolo della pace dalle associazioni pacifiste e nonviolente americane. No! Altri ci dicono che l'ha "inventata" il filosofo Bertrand Russel nel 1958 in Inghilterra. "E' il simbolo del movimento gay internazionale" apprendiamo dai giornali. "No - rispondono i diretti interessati - la nostra bandiera ha un colore in meno e comunque noi l'abbiamo copiata da quella della pace". E così via, potremmo indicare molte altre presunte o reali origini della Bandiera.
Ma cosa ci rimane di tutto questo congetturare? Chi è il vero inventore o inventrice di questa bandiera? Che origine ha? Più ci informiamo per sapere la vera origine della bandiera arcobaleno e più ne scopriamo vari padri e madri. La verità per noi è che la Bandiera è presa dall'arcobaleno; e l'arcobaleno, proprio perché annuncia il sole dopo il brutto tempo, simboleggia LA SPERANZA. La speranza data proprio dall'unione di tanti diversi colori a formare uno splendido arcobaleno. Ci piace poter pensare, forse ingenuamente, che tutti i veri o presunti inventori, le attribuiscano lo stesso significato: la speranza in un mondo basato sulla PACE e sul rispetto dei diritti umani. Ci piace pensare che in un'Italia dove si litiga anche sul presunto abuso della Bandiera della Pace (è di sinistra, è cattolica, è di tutti??!!) non si sappia bene chi ne sia il creatore. Questo la rende ancora più di tutte e di tutti noi. La bandiera arcobaleno appartiene ed è il simbolo di chi ha SPERANZA!!! Ma d'altronde, secondo noi, non poteva che essere così: la bandiera multicolore della Pace deve necessariamente raccogliere tutte le sfumature e le diverse istanze che accomunano le persone che, in ambiti diversi, in tempi, modalità e "tonalità" diverse si battono e sono attive per un mondo basato sul dialogo, la giustizia e la PACE. Facciamo sventolare la nostra SPERANZA e diamole sempre più credibilità e coerenza col nostro agire quotidiano!
Campagna "Pace da tutti i Balconi!".

Informazioni tratte dal sito: www.bandieredipace.org



Date: Mon, 10 Mar 2003 13:07:29 +0100

Comunicato Stampa


ORIGINE DELLA BANDIERA DELLA PACE


In tanti ci chiedono il significato della bandiera della pace: cittadini, insegnanti, parroci.

Riteniamo opportuno, viste anche le polemiche e le strumentalizzazioni di questi giorni a Rimini e in Italia, diffondere il significato originale di questo simbolo. Don Tonino Bello amava definire la pace come la "convivialità delle differenze, mettere tutto in comunione sul tavolo della stessa umanità". "La pace è mangiare il proprio pane a tavola insieme come i fratelli". Era solito associare le differenze del genere umano (colore, razza, religione) ai colori dell'arcobaleno della bandiera della pace.

Il primo ad utilizzare i colori dell'arcobaleno (che hanno la caratteristica fisica di restituire la luce bianca se fatti roteare velocemente) come simbolo di fratellanza tra i popoli è stato il filosofo e pacifista Bertrand Russel, animatore del "Comitato dei 100" che riuniva personalità della cultura mobilitate negli anni '50 contro la minaccia nucleare. I colori dell'iride furono simbolo di pace e di speranza dopo la tempesta della seconda guerra mondiale.

La prima presenza documentata in Italia della bandiera con i colori dell'arcobaleno risale alla "Marcia per la pace e la fratellanza fra i popoli" che si tenne da Perugia ad Assisi il 24 settembre del 1961, organizzata da Aldo Capitini, il filosofo fondatore del Movimento Nonviolento (di quella Marcia esiste anche un bel filmato d'epoca, con commento di Gianni Rodari) Capitini importò quella bandiera dall'Inghilterra dove l'aveva utilizzata, come simbolo di pace, il filosofo Bertrand Russel.

Nel racconto del diluvio universale. Dio pone l'arcobaleno come sigillo della sua alleanza con gli uomini e con la natura, promettendo che non ci sarà mai più un altro diluvio universale. L'arcobaleno diventa così il simbolo della pace tra terra e cielo e, per estensione, tra tutti gli uomini. Crediamo sia con questo spirito che vadano interpretate le migliaia di bandiere che in tutta Italia colorano le nostre città e manifestano la comune voglia di pace.

Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Servizio Obiezione e Pace
Via della Grotta Rossa, 6 - Rimini
Tel. 0541-753619
e-mail: odcpace@apg23.org


Per ulteriori approfondimenti:

Movimento Nonviolento
via Spagna 8 - 37123 Verona (tel. 045-8009803)
www.nonviolenti.org
e-mail: azionenonviolenta@sis.it

Mitt. Domenico Manaresi - via Gubellini, 6 - 40141 Bologna - tel&fax 051-6233923 - e-mail: bon4084@iperbole.bologna.it



La bandiera della Pace